Annamaria Ajmone a “Grey space”, piattaforma digitale sperimentale

“Grey Space” è il nuovo progetto sperimentale di M1 Contact Contemporary Dance Festival, Singapore: otto artisti asiatici e un’europea, Annamaria Ajmone di Crossing the sea, si incontrano online per sperimentare uno scambio pratiche attraverso il digitale, riflettendo insieme sulle sfaccettature e le contraddizioni della contemporaneità.
Le cinque giornate di residenza digitale sono state moderate da Anthea Seah, artista associata di T.H.E Dance Company, e si sono concluse con una discussione pubblica sui temi del “coat-shifting”, dell’identità e della propria percezione nell’interspazio di un mondo così globalizzato.
Prossima tappa: residenza creativa a Singapore nel 2022 per gli artisti coinvolti, con la possibilità di definire co-produzioni internazionali per il 2023.

Gli artisti e le realtà partner di progetto:

  • Reisa Shimojima (Japan) – Odoru Akita International Dance Festival
  • KT Yau (Hong Kong) – Hong Kong Dance Exchange (H.D.X)
  • Tracy Wong (Macau) – Contemporary Dance Exchange (CDE) Springboard
  • Annamaria Ajmone (Italy) – Crossing the Sea
  • Moh Hariyanto (Indonesia) – Indonesian Dance Festival
  • Pakhamon Much Hemachandra (Thailand) – Bangkok International Performing Arts Meeting (BIPAM)
  • Nguyen Chung (Vietnam) – Arabesque Dance Company
  • Billy Keohavong (Australia/Laos) – Form Dance Projects, Sydney, Australia
  • Zunnur Zhafirah (Singapore/Australia) – M1 CONTACT Contemporary Dance Festival / Perth Festival

Photo: Crispian Chan | Design: Zelda Chua

Meeting the artists: Italy vs Cina

“Meeting the artists” è una serie di incontri online per presentare gli artisti di Crossing the sea e gli artisti stranieri, suggeriti dai singoli partner. Ospite di questa sessione è il partner Shanghai Dramatic Art Center, Cina.

Un’oretta o poco più in cui approfondire ogni volta con gli artisti i loro interessi, i temi che stanno sviluppando in questo momento, i loro desideri nei confronti di un’esperienza internazionale, ma anche un’occasione per conoscere colleghi dai Paesi coinvolti nel nostro progetto malgrado il forzato stop alla mobilità.

In questa sessione:
– Galaxy Talk project, Cina
– Ao Ao Ing Ensamble, Cina
– Stage No More, Cina
– Effetto Larsen, Crossing the sea Italia
– Pietro Marullo, Crossing the sea Italia
– Stanze Segrete di S., Crossing the sea Italia


“Genoma scenico” di Nicola Galli: la versione digitale coreana per Seoul Institute of Arts

Dopo il laboratorio condotto online con i giovani danzatori del Seoul Institute of the Arts, Nicola Galli presenta la versione digitale coreana di “Genoma Scenico”.

“Genoma scenico” è un metodo educativo e coreografico che esplora la relazione tra il pubblico e i performers. Un gruppo di 10 spettatori interagisce in tempo reale con i danzatori attraverso un device digitale, che permette loro di creare brevi performance: selezionando 7 carte in un gruppo di 32 (che rappresentano i diversi parametri della performance di danza), ogni spettatore/giocatore dà istruzioni dirette al danzatore, che reagisce immediatamente alle indicazioni ricevute dal pubblico.

L’evento è il secondo risultato pubblico della ricerca svolta da Crossing the sea sulla creazione digitale a distanza.

Crossing the sea & Spaark: improvvisazione in live streaming di Nicola Galli ed Hemabharathy Palani

Due danzatori, una sola musica, un solo spazio virtuale: è l’evento speciale realizzato da Crossing the sea e la piattaforma Spaark, grazie alla partecipazione dei partner Marche Teatro e Attakkalari Dance for Movement Art.

Nicola Galli e Hemabharathy Palani improvvisano attraverso Zoom in live streaming rispettivamente da Ancona (Italia) e Bangalore (India), danzando sulla musica del pluripremiato compositore indiano Bindu Malini e del violinista Manoj George, vincitore del Grammy.

L’evento è il primo risultato aperto al pubblico della ricerca portata avanti da Crossing the sea sulla creazione in digitale; è stato trasmesso gratuitamente attraverso i siti dei partner e i canali social di Crossing the sea.

SPAARKK A platform for curated arts from Marche Teatro on Vimeo.

Cristina Carlini, Angela Fumarola, Alessia Ercoli @ TPAM / Yokohama Dance Collection, Giappone

Una straordinaria esperienza immersiva nella danza e nel teatro orientale per le nostre inviate in Giappone Cristina Carlini (project manager Crossing the sea), Alessia Ercoli (Marche Teatro) e Angela Fumarola (Armunia), ospiti di Yokohama Dance Collection e TPAM, le due piattaforme che da anni lavorano per creare momento di incontro tra gli artisti e gli operatori di tutta l’Asia e del resto del mondo.

L’evento ha anche ospitato la terza edizione di HOT POT, lo showcase congiunto della danza emergente cinese, coreana e giapponese promosso rispettivamente da CCDC, SiDance e Yokohama Dance Collection.

Un’occasione preziosa per confrontarsi su aspetti legati alle pratiche e ai diversi sistemi, tra cui l’interessante discussione proposta dal network AND+ su residenze, creazione ed etica.

Meeting the artists: Italia vs Corea del Sud

“Meeting the artists” è una serie di incontri online per presentare gli artisti di Crossing the sea e gli artisti stranieri, suggeriti dai singoli partner. Ospite di questa sessione è il partner SiDance, Corea del Sud.

Un’oretta o poco più in cui approfondire ogni volta con gli artisti i loro interessi, i temi che stanno sviluppando in questo momento, i loro desideri nei confronti di un’esperienza internazionale, ma anche un’occasione per conoscere colleghi dai Paesi coinvolti nel nostro progetto malgrado il forzato stop alla mobilità.

Ospiti di questa sessione:
– Jonh-in Choi, SiDance Corea del Sud
– Beam-gun Lee, SiDance Corea del Sud
– Melancholy/Cheol-in Jeong, SiDance Corea del Sud
– Salvo Lombardo, Crossing the sea Italia
– Marco Chenevier, Crossing the sea Italia
– Annamaria Ajmone, Crossing the sea Italia

Meeting the artists: Italia vs Singapore, parte seconda

“Meeting the artists” è una serie di incontri online per presentare gli artisti di Crossing the sea e gli artisti stranieri, suggeriti dai singoli partner. Ospite di questa sessione è il partner T.H.E, Singapore.

Un’oretta o poco più in cui approfondire ogni volta con gli artisti i loro interessi, i temi che stanno sviluppando in questo momento, i loro desideri nei confronti di un’esperienza internazionale, ma anche un’occasione per conoscere colleghi dai Paesi coinvolti nel nostro progetto malgrado il forzato stop alla mobilità.

Ospiti di questa sessione:
– Adele Goh, T.H.E Singapore
– Anthea Seah, T.H.E Singapore
– Marcus Foo, T.H.E Singapore
– Marco D’Agostin, Crossing the sea Italia
– Nicola Galli, Crossing the sea Italia

Meeting di partenariato: il network e la pandemia

L’emergenza Covid-19 non ferma Crossing the sea: parte il progetto “Network Digitale”, un calendario di appuntamenti online per rafforzare il legame tra i partners e tra i partecipanti, ma anche per testare nuovi modelli e strumenti tecnologici per la progettazione, l’incontro con gli artisti, il networking.

Il primo appuntamento è dedicato a tutto il partenariato per un aggiornamento sulla situazione nei diversi Paesi, discutere i dettagli dei prossimi eventi e immaginare lo sviluppo di Crossing the sea.

Meeting the artists: Italia VS Singapore, parte uno

“Meeting the artists” è una serie di incontri online per presentare gli artisti di Crossing the sea e gli artisti stranieri, suggeriti dai singoli partner. L’ospite di questa giornata è il partner T.H.E, da Singapore.

Un’oretta o poco più in cui approfondire ogni volta con gli artisti i loro interessi, i temi che stanno sviluppando in questo momento, i loro desideri nei confronti di un’esperienza internazionale, ma anche un’occasione per conoscere colleghi dai Paesi coinvolti nel nostro progetto malgrado il forzato stop alla mobilità.

Ospiti di questa sessione:
– Goh Shou Yi, T.H.E Singapore
– Panzetti Ticconi, Crossing the sea Italia
– C&C Company, Crossing the sea Italia

Meeting di partenariato: l’esperienza digitale

Nuovo partners’meeting per Crossing the sea, dedicato proprio al rapporto col digitale: un confronto sulle esperienze di questi mesi, i modelli e le tecnologie utilizzate, i progetti in corso e il rapporto tra elemento artistico e dimensione online.

Tra i progetti presentati:
– Residenze digitali, Armunia e Anghiari Dance Hub Italia
– Phenomenoun, T.H.E Singapore
– Culture Hub, Seoul Institute for the Arts Corea del Sud
– Spaark, Attakkalari Dance Center India