CROSS Project / LIS LAB

CROSS Project è il contenitore che raccoglie l’intera progettualità di LIS LAB. Le attività nascono nel 2011 da un’idea di Antonella Cirigliano, sulla sponda del Lago Maggiore, a Meina prima e a Verbania successivamente, ma nel 2014 si consolida una progettualità sostenuta da numerosi enti ed Istituzioni. CROSS è un progetto che riunisce differenti attività di ricerca artistica che sviluppa attività di produzione, formazione e promozione di progetti legati ai linguaggi performativi contemporanei, puntando su progetti che prediligono l’interdisciplinarietà. CROSS è anche un progetto di valorizzazione del territorio e si articola in tre attività principali:

CROSS Festival si sviluppa tra Verbania e Cannobio, nasce dall’esperienza del Festival Villaggio d’Artista e dal successo del progetto CROSS Award che, dal 2015 ad oggi, ha raccolto oltre 420 candidature da oltre 30 Paesi europei ed extraeuropei. CROSS Festival vuole diventare un punto di riferimento per le arti performative, contribuendo al dibattito internazionale, i cui presupposti fondamentali devono oggi essere la ricerca continua verso la sperimentazione linguistica e la responsabilità verso il contesto sociale in cui nasce. CROSS Festival ha come obiettivo quello di puntare sulla Danza Contemporanea Internazionale. Il recente riconoscimento del MiBACT sul triennio 2018 – 20 (art. 29, Festival di Danza) fa di CROSS Festival un Festival Nazionale.

CROSS Award è un premio internazionale, giunto nel 2018 alla quarta edizione, rivolto a opere prime nell’ambito delle arti performative (danza, teatro, musica). Il premio ha l’obiettivo di stimolare l’indagine e l’espressione artistica relative all’unione di stili e generi differenti, valutando come fattori premiali le pratiche multi-linguaggio e la commistione di tecniche e codici afferenti le diverse arti performative. L’obiettivo del concorso è di individuare nuove produzioni che mettano in dialogo i linguaggi del corpo e dell’azione scenica con la composizione musicale.

CROSS Residence, è un programma di residenze artistiche che privilegia il rapporto tra la creazione artistica e il territorio. Il programma di residenza si pone come vero proprio strumento di sostegno alla produzione degli artisti finalisti del CROSS Award, che svilupperanno i loro progetti in residenza. CROSS Residence è stato selezionato per il bando “Artisti nei Territori” da Regione Piemonte e MiBACT per il triennio 2018 – 20 e trova sede presso Casa Alide Ceretti, sede del Museo del Paesaggio e presso il Teatro il Maggiore e Villa Giulia di Verbania che ospiteranno alcuni dei progetti in Residenza.

LIS LAB è un nido creativo, un gruppo di professionisti che da anni organizza sul territorio del Lago Maggiore e del Vergante progetti human e site specific per far sperimentare al pubblico i nuovi linguaggi delle arti performative e della danza. All’attività di ricerca teatrale e artistica affianca la produzione e la diffusione di spettacoli ed installazioni esperienziali per il pubblico, sviluppa progetti di ricerca legati all’ambito formativo su vari livelli e produce il progetto CROSS (Festival, Award e Residenze).

LIS LAB coniuga attività di promozione, formazione e produzione di progetti legati ai linguaggi performativi contemporanei (danza, circo, arti di strada, installazioni, performance interattiva, video arte, musica) con la valorizzazione del territorio, contestualizzando i luoghi scelti attraverso percorsi ed interventi artistici innovativi.

Forte di una rete internazionale che lavora su questi temi da molti anni, LIS LAB Performing Arts nasce a Milano nel 1999 e muove la sua residenza artistica sul lago Maggiore nel 2011 perché crede nell’energia creativa sprigionata da luoghi diversi e non deputati all’arte come ville e giardini, piazze, edifici storici e vie. Da molti anni svolge prevalentemente un’attività di ricerca artistica attraverso la produzione di spettacoli e Festival, legati ai linguaggi della Performing Arts.

Sito
CROSS project
Social
Facebook
Instagram

Mosaico Danza

Mosaico Danza presente sul territorio nazionale da oltre 20 anni, svolge un’attività rivolta al sostegno, alla promozione e alla diffusione della giovane danza contemporanea d’autore. Tramite il festival internazionale di danza contemporanea INTERPLAY, nato nel 2001, ospita il meglio della nuova danza contemporanea con performance sia in teatro che in spazi urbani della città, ospitando nella seconda metà di maggio compagnie provenienti da tutto il mondo; organizzando nei giorni del festival workshop per danzatori professionisti, incontri con il pubblico e progetti di audiance development in particolare il  progetto di formazione di giovane pubblico Youngest Critics for Dance/YC4D, una sorta di laboratorio che mira ad avvicinare i giovani alla danza contemporanea.

Dal 2007 al 2016 tramite il progetto INSIDE/OFF l’Associazione organizza presso il proprio spazio perfomativo le prime residenze coreografiche su modello europeo, dal 2017 confluite  nel Centro Regionale per la Danza La Lavanderia a Vapore di Collegno (To).   Entrata a far parte di importanti network nazionali (rete Anticorpi xl) e internazionali (CQD, Lés Repérgaes e DANCE ROADS), ha promosso costantemente iniziative a sostegno della mobilità e visibilità di moltissimi artisti del territorio locale e nazionali, portando i loro spettacoli in diversi paesi europei, ed extraEu, tra cui  Brasile e Canada (tra cui Daniele Albanese, Ambra Senatore, Daniele Ninarello, Simona Bertozzi, Claudia Catarzi…)Tra i progetti internazionali citiamo il network DANCE ROADS, che nel 2017 ha raggiunto 8 partner europei (I, FR, RO, NL, UK, BG, HU, CZ), attivo da 25 anni, il network lavora sostenendo i coreografi più innovativi della scena contemporanea, organizzando un festival biennale itinerante che, coordinato da ciascun partner, offre l’opportunità alle giovani compagnie selezionate di circuitare per più di un mese nei diversi paesi europei partner del progetto, rafforzando le strategie collaborative nell’ottica del dialogo interculturale tra gli operatori e gli artisti e favorendo la mobilità transnazionale dei giovani coreografi.

Con DROP il network è risultato vincitore del Bando Europa Cultura 2013-2015.Abbiamo attivato presso la Lavanderia a Vapore di Collegno il progetto di residenza coreografica Sharing & Moving / international residencies, collaborando col centro coreografico El  Graner di Barcellona, diretto da Elena Carmona e col CNN centro coreografico di Rillieux la Pape di Lyon, diretto da Yuval Pick, per l’offerta di residenze coreografiche rivolte a formazioni emergenti.

Sito
Mosaico Danza
Social
Facebook
Twitter
Instagram

Fabbrica Europa

Fabbrica Europa è nata a Firenze con lo scopo di promuovere la produzione contemporanea, sostenendo e sviluppando i suoi linguaggi più innovativi. Dal 1994 realizza il festival multidisciplinare Fabbrica Europa, un’esperienza unica con artisti, compagnie e strutture internazionali che ha contribuito a creare una rete di collaborazioni che partendo da Firenze si è ampliata a livello europeo ed extra-europeo.
Oltre alle 25 edizioni del Festival, in cui ha indagato la scena performativa nazionale e internazionale, Fabbrica Europa negli anni ha realizzato numerosi progetti transnazionali per sperimentare modalità innovative di creazione e supporto alla produzione artistica.

Fabbrica Europa si è quindi sempre focalizzata su due linee principali di azione: da un lato, portando a Firenze e in Toscana quanto di più interessante si muove sulla scena internazionale; dall’altro, favorendo l’internazionalizzazione di giovani artisti italiani coinvolgendoli, grazie alla sua rete di contatti e collaborazioni, in azioni di scambio, residenze e coproduzioni all’estero.

Sito
Fabbrica Europa
Social
Facebook
Twitter
Instagram

Anghiari Dance Hub

Anghiari Dance Hub è nato nel gennaio 2015 allo scopo di offrire a coreografi italiani under 35 occasioni di approfondimento del loro pensiero e processo creativo, è stato per questo definito “anello di congiunzione tra la formazione e la produzione”.
Attraverso un bando pubblico, vengono annualmente selezionati coreografi italiani e i loro interpreti per partecipare a un percorso di residenze e seminari intorno a un proprio nuovo progetto coreografico.

La piccola comunità di artisti condivide per circa tre mesi il proprio lavoro approfondendo la capacità di trasmissione del proprio pensiero e stile agli interpreti, e attraverso i seminari tematici, la drammaturgia della danza, la composizione coreografica, la relazione con la luce e con la musica. I seminari sono tenuti da professionisti dello specifico campo che abbiano anche maturato esperienze di trasmissione e ricerca.
Al termine del percorso i giovani autori presentano in pubblico e a operatori, studiosi, critici le prime bozze del progetto e sono poi seguiti dallo staff di Anghiari Dance Hub nella ricerca di ulteriori residenze e produzioni.

Anghiari Dance Hub è stato iniziatore del progetto Focus Young Arab Choreographers che si è realizzato nel 2017 e 2018. La direttrice di ADH lavora dal 1998 a progetti condivisi nell’area del Mediterraneo, è stata fondatrice della rete euro-mediterranea DBM-Danse Bassin Méditerranée con la quale ha realizzato un progetto triennale Cultura 2000 dal 2000 al 2002 con il quale sono stati effettuati scambi di spettacoli e attività formative nell’area MENA. Altri progetti realizzati: FAM – Forum pour les Arts en Méditerranée, 2004, sostenuto dalla Delegazione della Unione Europea di Tunisi e realizzato in Tunisia e Siria in partenariato con Italia, Francia e Spagna; Melopee, 2006, sostenuto dalla Fondation R. Seydoux (Francia) e in partenariato con Italia, Francia, Egitto e Tunisia.

Sito
Anghiari Dance Hub
Social
Facebook
Instagram

SIDance

SIDance, festival internazionale della danza, è organizzato dalla sezione di Seoul del CID-UNESCO (Comitato internazionale della danza). Nato nel 1998 per volontà istituzionale e membro di spicco dell’Associazione dei festival asiatici di performing arts, è la maggiore vetrina della scena coreana e una delle maggiori piattaforme rappresentative del continente, con una forte attività internazionale a sostegno della mobilità e dei rapporti bilaterali con altri Paesi.

Ospiterà 3 residenze creative con presentazione finale, 2 workshop con operatori, artisti, studenti, pubblico, organizzerà momenti di networking e proporrà artisti per progetti bilaterali.

Sito
SIDance
Social
Facebook

Shanghai Dramatic Arts Center

Lo Shangai Drahmatic Arts Center è un complesso multifunzionale dedicato alla danza in tutte le sue forme, che comprende tra gli altri due spazi da 1000 e 300 posti, la Shanghai Dance School, lo Shanghai Ballett e la Shanghai Song & Dance Ensamble, più sale prova e facilities. Si occupa di ospitalità, audience development, ricerca artistica e collaborazioni internazionali.

Promuoverà lo scambio tra artisti italiani e locali tramite ospitalità e residenze.

Sito
Shanghai Dramatic Arts Center
Social
Facebook

National Performing Arts Center

National Performing Arts Center di Taiwan è un’organizzazione di natura istituzionale che gestisce il National Theater and Concert Hall di Taipei, capitale del Paese. Il National Theater nasce con la precisa mission di diventare il luogo di apertura e scambio internazionale tra le arti performative di Taiwan e del resto del mondo: si occupa infatti, oltre che di ospitalità, anche di accompagnamento agli artisti locali tramite residenze, workshop e percorsi formativi dedicati, promuovendo il lavoro di scambio e confronto con artisti provenienti da altri Paesi.

Il teatro è inoltre luogo aperto alla città e alle sue iniziative, in un’ottica di rilancio della tradizione locale e promozione dei nuovi linguaggi e di tutte le forme artistiche.

Sito
National Performing Arts Center
Social
Facebook

Maqamat

Maqamat nasce nel 2002 a Beirut, Libano, come compagnia di danza contemporanea con creazioni di Omar Rajeh e Mia Habis. Nel 2004 Omar e Mia organizzano la prima edizione di BIPOD – Beirut International Platform of Dance durante la quale sono presentati artisti internazionali e giovani artisti dei paesi del Mediterraneo e Medio Oriente. Nel 2009 creano Takween, un programma annuale della durata di tre mesi dedicato a giovani danzatori e coreografi. I partecipanti condividono il tutoraggio di artisti e danzatori di livello internazionale e di sessioni di lavoro teorico su organizzazione, management e internalizzazione. Nel 2018 fra i tutors sono stati invitati Silvia Gribaudi e Roberto Castello.

Ospiterà i progetti artistici selezionati per cocreazioni e residenze creative e produttive.

Sito
Maqamat
Social
Facebook
Twitter
Instagram

Hong Kong Arts Festival

Hong Kong Arts Festival nasce nel 1973 come principale evento delle arti della città: comprende moltissime discipline, fra cui una grande attenzione è data alle performing arts contemporanee. Collabora a livello istituzionale come evento di riferimento dell’area anche a livello internazionale, promuovendo scambi, residenze, percorsi di formazione e incontro tra artisti di nazionalità differenti.

Organizzerà scambi e residenze tra artisti italiani e locali, workshop con operatori, artisti, studenti, pubblico, ospiterà residenze creative con presentazione finale.

Sito
Hong Kong Arts Festival
Social
Facebook
Twitter
Instagram

T.H.E Dance Company

The Human Expression Dance Company (T.H.E.) nasce nel 2008 come percorso di accompagnamento e formazione per danzatori contemporanei professionisti, trasformandosi presto in un ente produttivo conosciuto nell’area asiatica e all’estero. La compagnia ha mantenuto costante la sua attenzione all’educazione dei giovani artisti e al supporto degli emergenti nel settore della danza contemporanea, instaurando relazioni internazionali volte anche alla crescita delle competenze reciproche grazie a percorsi di mobilità e residenza. Organizza il M1 Contact, il più significativo festival di danza contemporanea a Singapore.

Ospiterà 1 residenza creativa con presentazione finale, 3 workshops con operatori, artisti, studenti, pubblico, organizzerà momenti di networking e proporrà artisti per progetti bilaterali.

Sito
T.H.E Dance Company
Social
Facebook
Twitter